Interactive print e stampa lenticolare: immagini in movimento

Immagini che cambiano a seconda del punto di osservazione: coinvolgi il tuo pubblico con l’interactive print

Nell’era del web 4.0 non siamo più fruitori passivi di contenuti: l’interazione è diventata il presupposto vincente per qualunque tipo di comunicazione. Se il tuo messaggio non coinvolge, quasi sicuramente non andrà a segno.

La rete e il digitale favoriscono e alimentano questo tipo di relazione biunivoca tra brand e utenti, grazie a formati e supporti per loro natura dinamici. Le immagini statiche hanno iniziato ad evolversi: pensa ad esempio alla diffusione delle GIF, immagini animate onnipresenti nelle nostre chat di Whatsapp.

Se ti stai domandando come puoi traslare questo livello di coinvolgimento degli utenti dal mondo virtuale al mondo reale, eccoti la risposta: grazie alla interactive print.

Che cos’è l’interactive print?

L’interactive print o stampa interattiva è la nuova frontiera dell’immagine. Grazie alle tecniche di stampa lenticolare puoi realizzare immagini che danno l’illusione della profondità o che cambiano quando vengono osservate da diversi punti di vista, spalancando scenari inediti in termini di engagement.

L’illusione della terza dimensione, conseguita con la stampa lenticolare 3D, genera nell’osservatore la sensazione di poter toccare ciò che vede, riducendo con l’effetto ottico la distanza fra sé stesso e l’immagine, catapultandolo al suo interno.

La “realtà aumentata” sta entrando sempre di più nella nostra quotidianità, coinvolgendoci in esperienze sensoriali totalizzanti.

La capacità di attirare l’attenzione di un potenziale cliente risulta determinante ai fini dell’acquisto: gli effetti di dinamismo permettono di mostrare le caratteristiche distintive di un prodotto in modo tutto nuovo.

I vantaggi dell’interactive print

Il primo, rivoluzionario vantaggio della stampa interattiva è che l’osservatore si sente coinvolto e partecipe perché proprio il suo movimento genera l’animazione su uno spazio tradizionalmente statico.

Sfrutta i pochi secondi che un potenziale cliente del tuo Web to print dedica alla tua comunicazione, sorprendendolo e stupendolo per portarlo ad un’analisi più accurata del tuo messaggio visivo. La versatilità delle soluzioni di stampa, per esempio nel packaging, può produrre effetti di estrema efficacia.

Il secondo, e non meno importante vantaggio, è la possibilità di raccontare di più sul tuo prodotto, utilizzando più livelli visivi: proporre immagini in movimento ti consente di ramificare lo storytelling, sviluppare il messaggio che vuoi diffondere, ti permette di creare più versioni semantiche della tua comunicazione visiva.

effetto-3d-interactive-print-articolo-di-approfondimento-sulle-tendenze-di-stampa-Vanina-Basilli-copywriter

Il futuro dell’immagine non si limita agli schermi: sui media statici, la sua capacità attrattiva deve essere più forte e deve poter trattenere le persone per un tempo coerente e utile.

Ci stupisce la reticenza con cui a volte questi linguaggi vengano adottati in certi settori, perché costituiscono sempre di più la base trasversale delle richieste di mercato. Il mercato deve innamorarsi dei tuoi prodotti di stampa, e perché ciò accada devi accedere alla sfera emotiva delle persone.

Spesso il cambiamento spaventa, perché significa avventurarsi in un territorio sconosciuto. Per tranquillizzarti, sappi che continuerai sempre a stampare, azione che è e rimarrà il fulcro del tuo lavoro: non a caso si parla di stampa interattiva. Nulla sostituirà la carta stampata o qualsiasi altro materiale per la stampa. L’interactive print offre un valore aggiunto ai tuoi prodotti e aiuta a rendere più efficace la comunicazione per la tua tipografia o centro stampa.

La stampa lenticolare e l’effetto flip

Uno degli effetti più utilizzati nell’interactive print è l’effetto flip.

Hai presente quelle cartoline o quei gadget che, muovendosi, ti mostrano un’immagine diversa dalla precedente?

Immagina la stampa di un pavimento: l’effetto flip è in grado di simulare una vera e propria frattura nel pavimento nel momento in cui vi si passa sopra. Inoltre, è un effetto che non si attiva da solo, ma nel momento in cui l’utente si muove. L’effetto, quindi, serve a collocare lo spettatore all’interno dell’immagine e a renderlo un elemento attivo della comunicazione visiva.

Per quanto le tecnologie di stampa abbiano raggiunto picchi di qualità impensabili, le immagini sono pur sempre riproduzioni bidimensionali di soggetti. Questa difficoltà oggettiva può essere aggirata proprio con l’effetto flip, attraverso un uso sapiente che esalti la differenza di un elemento tra due immagini.

L’effetto flip provoca il passaggio da un’immagine all’altra con uno stacco netto, suscitando una sorpresa inaspettata nel racconto.

La stampa lenticolare viene impiegata proprio per questa finalità, incarnando in pieno lo spirito e l’innovazione dell’interactive print.

Differenzia i prodotti di stampa del tuo Web 2 print rispetto ai competitors, rendendoli interattivi.
Sposta il focus da immagine ferma a immagine in movimento.
Fai in modo che i tuoi clienti esclamino: “Quell’immagine si muove!