Il ruolo di Instagram in una strategia di digital marketing (parte seconda)

Instagram: il coinvolgimento e l’impatto del visual marketing

Ti abbiamo già introdotto brevemente le caratteristiche e le opportunità di Instagram.

Adesso, concentriamoci su come realizzare un profilo aziendale efficace, attivo e coinvolgente sul social network del momento.

Come ottimizzare un profilo aziendale su Instagram

Il profilo di Instagram è il tuo biglietto da visita: è importante che il visitatore ne sia attratto istintivamente e che vi rimanga per il tempo necessario.

Per renderlo facilmente rintracciabile, inseriscilo in bella vista, insieme alle icone degli altri social media, sulla homepage o sulla pagina “Contatti” del tuo sito ecommerce per tipografia. Cliccandovi, l’utente potrà così accedervi automaticamente.

La biografia deve contenere, nel breve spazio dedicato, la tua storia e i tuoi valori, in una forma che può spaziare dallo slogan all’hashtag. Questa parte del profilo è, inoltre, l’unico luogo disponibile all’interno di Instagram per inserire link. Proprio qui ti converrà scrivere il link diretto del tuo sito ecommerce per la stampa!

L’immagine del profilo deve essere subito riconoscibile: è consigliabile inserirvi il logo della tua azienda o del tuo brand Web to print.

Instagram Business Profile

Questa funzione permette di collegare il tuo profilo Instagram alla tua pagina Facebook, controllare gli insights e le statistiche sui follower e sui post, promuovere post volti al raggiungimento dei tuoi obiettivi.

È utilissima per capire quali post stanno avendo maggior successo e in quale fascia oraria è meglio pubblicarli. Questo strumento, inoltre, permette al cliente di mettersi direttamente in contatto con te tramite il pulsante Contact presente sotto al tuo nome.

Instagram Stories

Grazie a questa funzione puoi pubblicare contenuti (foto o brevi video) volatili, della durata di 24 ore. Proprio la loro breve esistenza è un incentivo a guardarle: i tuoi follower possono visualizzare le tue stories su una barra orizzontale presente nella parte alta della homepage.

Le stories sono creature particolari e strategiche: non esistono like e commenti pubblici. Commentare una story significa contattare direttamente il profilo della tua azienda. Non solo: puoi controllare chi le visualizza con un semplice swipe (“scorrimento”) verso l’alto e scegliere di nascondere le stories a determinati utenti.

Un content plan efficace

Per content plan si intende il piano editoriale, che su questo social di carattere prettamente visuale, comprende aspetti come lo stile, il design e l’uso studiato degli hashtag. Per esempio, potresti scegliere una serie di colori in linea con i prodotti del tuo ecommerce per tipografia o con quelli in generale utilizzati dal tuo brand.

Leggi anche “Content marketing: contenuti digitali di qualità per il successo del tuo Web to print“.

La coerenza di stile riguarda anche il tipo di filtro che ogni volta andrai ad utilizzare nei post. Rimanere sulla stessa linea genera armonia visiva e l’utente sarà più invogliato a visitare il tuo profilo.

instagram-profilo-articolo-di-approfondimento-sul-digital-marketing-Vanina-Basilli-copywriter

Qual è la giusta frequenza per postare su Instagram?

Tagliamo la testa al toro: la giusta frequenza in assoluto non esiste. Non per tutti valgono le stesse regole, perché diversi sono gli obiettivi e diversi i target di riferimento.

La frequenza con cui si postano i contenuti aiuta il pubblico a capire quando potrebbe imbattersi in nuovi contenuti da parte tua: mantenere una programmazione costante ti consente quindi di massimizzare il coinvolgimento dei followers.

Non ha senso seguire arbitrariamente la regola di due o tre contenuti al giorno per mantenere attiva l’attenzione su di te: la tua community potrebbe trovarlo esagerato. Ma neanche una volta alla settimana: ti renderesti dimenticabile.

La chiave per la crescita della tua attività Web 2 print su Instagram è impostare un piano editoriale che crei aspettativa e anticipazione. Senza assillare, senza latitare.

Come spesso diciamo: fai un po’ di prove e testa le reazioni del tuo target; sulla base di queste raddrizzerai il tiro e affinerai la strategia!

Leggi anche “Perché dovresti dotarti di una strategia di digital marketing per il tuo Web to print?“.